BioPQQ™

Integratore alimentare per il mantenimento di livelli energetici normali. Può favorire il rendimento ottimale dei mitocondri.

Nº. prodotto
Descrizione prodotto
Contenuto / Quantità
Prezzo
 
LHP20201
BioPQQ™
10mg / 30caps
52,45 
- +
LHP20203
BioPQQ™
10mg / 3x30caps
125,90 
- +
LHP20201 BioPQQ™
10mg / 30caps € 52,45
&nbbsp;
LHP20203 BioPQQ™
10mg / 3x30caps € 125,90
&nbbsp;

Questo prodotto è disponibile mediante la ditta Ordini ora questo prodotto a ChronobrandsChronobrands.

La pirrolochinolina chinone (abbreviata PQQ) è stata scoperta per la prima volta e riconosciuta come un importante cofattore nei processi metabolici dei batteri dal biochimico norvegese Jens G. Hauge nel 1964. Nel 1967, i microbiologi C. Anthony e L. J. Zatman riconobbero che questo fattore, fino ad allora sconosciuto, era importante anche per la degradazione dell’alcol, per questo diedero alla sostanza il nome di metossatina. Circa 15 anni dopo, il biologo S. A. Salisbury e i suoi colleghi riuscirono a isolare la sostanza da alcuni microrganismi e a determinarne l’esatta struttura chimica. Solo nel 2003 il team del ricercatore giapponese Tadafumi Kato ha scoperto che la PQQ si trova anche nei roditori e in altri mammiferi, compresi gli esseri umani.

La PQQ è un importante cofattore redox che può essere classificato come una nuova vitamina B sulla falsariga della niacina o della riboflavina. La PQQ è contenuta in molti alimenti, come alcuni tipi di frutta e verdura, derivati della soia e tè. Tuttavia, le quantità più elevate si trovano nel natto (soia fermentata).

Sebbene la classificazione ufficiale della PQQ come vitamina sia stata a lungo messa in discussione, oggi gli scienziati concordano sul fatto che si tratti effettivamente di una vitamina essenziale. Così, nel 2003, 55 anni dopo la scoperta dell’ultima vitamina, la B12, nel 1948, questa nuova sostanza è entrata ufficialmente a fare parte della famiglia delle vitamine.

Lo status di vitamina della PQQ è stato stabilito sia per la sua somiglianza strutturale con la vitamina B2 e la vitamina B3, sia perché la PQQ non può essere prodotta dalla maggior parte degli organismi e deve essere ingerita attraverso il cibo.

A tutt’oggi, il mistero del funzionamento della PQQ non è stato ancora completamente svelato. Ciò che è certo, tuttavia, è che la PQQ è un importante cofattore in varie reazioni di riduzione e ossidazione. L’energia rilasciata quando la PQQ-H2 viene ritrasformata in PQQ può essere utilizzata con l’aiuto dell’enzima della catena respiratoria per produrre ATP per il trasporto dell’energia a partire da ADP, soprattutto nei mitocondri.

Oltre a sostenere la funzione dei mitocondri già esistenti, la PQQ può contribuire ad aumentare il numero di mitocondri intracellulari in vari tessuti.

Un’altra funzione di questa nuova vitamina è quella di regolare il metabolismo dell’aminoacido lisina. Quest’ultima garantisce una crescita cellulare sana e una difesa immunitaria funzionante. Inoltre, l’aminoacido è coinvolto nella formazione del collagene, che mantiene elastici pelle, capelli e unghie.

Se l’apporto di PQQ attraverso la dieta non è sufficiente o il fabbisogno è aumentato, questo nutriente può essere integrato con speciali integratori alimentari.

Una capsula (trasparente) contiene 10 mg di BioPQQ™ Pyrroloquinoline Quinone Disodium Salt.
Altri componenti: farina di riso, stearato di magnesio, SiO2.

Il prodotto è vegano, vegetariano, senza glutine, senza lattosio, non geneticamente modificato.
Guscio della capsula vegano.

Somministrare normalmente 1 capsula al mattino con abbondante acqua. All’occorrenza la dose può essere aumentata a 2 capsule.

Gli integratori alimentari non vanno intesi come sostituti di una dieta equilibrata e varia e di uno stile di vita sano. Non superare la dose giornaliera raccomandata. Tenere fuori dalla portata dei bambini. Conservare al riparo dalla luce e all’asciutto, a temperatura ambiente.
Le informazioni pubblicate non costituiscono una cura e non sono intese come richiesta o suggerimento di automedicazione.

Sebbene alcune delle affermazioni sopra riportate sui singoli micronutrienti derivino da studi scientifici, sono state classificate come "non ancora sufficientemente provate" da autorità ufficiali come l'Autorità europea per la sicurezza alimentare (EFSA), il che significa che non è possibile confermare alcun effetto positivo.
Il prodotto qui descritto non è stato valutato in modo definitivo dalla Food and Drug Administration (FDA; USA) o dall'Autorità europea per la sicurezza alimentare (EFSA; Europa). Questo prodotto non è destinato a diagnosticare, trattare, curare o prevenire alcuna malattia".
Salvo errori e refusi.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “BioPQQ™”