Melachron®

Melachron® è una formula a base di melatonina a rilascio pulsatile su base cronobiologica per integrare l’ormone melatonina, che è carente a causa di fattori dietetici o che è necessaria più frequentemente a causa di alcuni stili di vita, al fine di migliorare il tempo necessario per addormentarsi e rimanere addormentati e per alleviare la sensazione soggettiva di jet lag.

Nº. prodotto
Descrizione prodotto
Contenuto / Quantità
Prezzo
 
LHP10181
Melachron®
3mg / 60comp
31,45 
- +
LHP10183
Melachron®
3mg / 180comp
75,45 
- +
LHP10281
Melachron®
5mg / 60comp
40,70 
- +
LHP10283
Melachron®
5mg / 180comp
97,70 
- +
LHP10181 Melachron®
3mg / 60comp € 31,45
&nbbsp;
LHP10183 Melachron®
3mg / 180comp € 75,45
&nbbsp;
LHP10281 Melachron®
5mg / 60comp € 40,70
&nbbsp;
LHP10283 Melachron®
5mg / 180comp € 97,70
&nbbsp;

Questo prodotto è disponibile mediante la ditta Ordini ora questo prodotto a ChronobrandsChronobrands.

La melatonina viene prodotta principalmente nella ghiandola pineale. Da qui viene rilasciata nel sangue con un certo ritmo giornaliero, “informando” così l’intero organismo sulle fasi circadiane (sonno-veglia). Poiché la luce del giorno inibisce la produzione di melatonina, questa viene prodotta principalmente durante la notte. Oltre al ritmo circadiano di 24 ore, esiste anche un ritmo annuale basato sulle diverse condizioni di luce durante le stagioni. Di conseguenza, la melatonina viene prodotta e rilasciata nel sangue per un periodo più lungo in inverno rispetto all’estate. In alcune specie animali ciò provoca, tra l’altro, il cambiamento del colore del mantello, il letargo e la disponibilità all’accoppiamento. Anche alcuni alimenti forniscono melatonina. Si trova in alimenti come latte, ciliegie, noci, banane, uova e cioccolato fondente. Anche alcune piante di belladonna, come i pomodori, contengono molta melatonina.

Gli esseri umani non hanno un ritmo melatonina giorno-notte fino al 3° mese di vita. In seguito, i livelli sierici aumentano di notte e si sviluppa gradualmente il ritmo circadiano. Questo è caratterizzato dal fatto che i livelli di melatonina aumentano rapidamente durante il crepuscolo serale, poi rimangono a un livello relativamente alto per tutta la notte prima di scendere rapidamente al mattino presto. Le concentrazioni massime di melatonina si raggiungono tra gli 1 e i 3 anni, dopodiché la produzione diminuisce costantemente. Gli anziani, quindi, non hanno più livelli di melatonina così elevati durante la notte come i giovani, nei quali si osserva un aumento di circa 8-10 volte dei livelli di melatonina durante la notte. Inoltre, i livelli di melatonina nelle persone anziane iniziano spesso ad aumentare a tarda notte, il che può contribuire alla difficoltà di addormentarsi. Allo stesso tempo, i livelli notturni di melatonina tornano ai livelli diurni troppo presto, il che può portare a un risveglio prematuro. Di conseguenza, gli anziani raggiungono livelli di melatonina pari al massimo a tre volte quelli diurni e solo per un breve periodo. Questa piccola differenza nei valori giorno-notte nelle persone anziane spesso non è sufficiente per comunicare accuratamente all’organismo il cambiamento tra giorno e notte e controllare l’orologio interno.

Sonno: scoperta nel 1958 dal dottor Aaron Lerner, la melatonina è stata oggetto di un’intensa attività di ricerca a partire dai primi anni Ottanta. È stato dimostrato che la melatonina può aiutare le persone ad addormentarsi, a migliorare la qualità del sonno e a promuovere un sonno ristoratore per tutta la notte. Inoltre, non crea dipendenza e finora non è stata osservata alcuna assuefazione. Tuttavia, alcuni farmaci, tra cui alcuni sonniferi, possono sopprimere la produzione di melatonina da parte dell’organismo.

Jet lag: è stato dimostrato che la melatonina aiuta a ripristinare il ciclo sonno-veglia interrotto, comune nei voli internazionali e tra i lavoratori a turni. Questo può aiutare a sopprimere i sintomi del jet lag e ad accelerare il ritorno dell’organismo a un normale ciclo sonno-veglia.

Se l’organismo non produce abbastanza melatonina o la sua produzione è disturbata, è possibile integrare l’ormone con speciali integratori alimentari. Un rilascio pulsatile, che assicura che la melatonina sia disponibile per l’organismo per sei-otto ore, può consentire un sonno riposante per tutta la fase notturna senza i postumi della sbornia mattutina.

Melachron®

Una pastiglia contiene: 3 mg o 5 mg (¹⁄3 a rilascio immediato, ²⁄3 a rilascio pulsatile (intermittente)) di melatonina (N-acetil-5-metossi-triptamina).
Altri componenti: mannitolo, fosfato dicalcico, idrossipropilmetilcellulosa, SiO2.

Il prodotto è privo di glutine e non è geneticamente modificato.
Il prodotto contiene lattosio.

 

Durando l’emivita non più di 30 minuti, Melachron® deve essere assunto necessariamente subito prima di coricarsi, ma comunque sempre entro la mezzanotte.

Dosaggio raccomandato per i casi di insonnia e di sonno disturbato: 1 pastiglia al giorno. Nei soggetti ipertesi e /o gravemente sovrappeso, considerate le condizioni particolari (valori eccessivi di adrenalina, grande volume corporeo), potrebbe rivelarsi necessario aumentare il dosaggio fino a 2 – 3 pastiglie al giorno per ottenere l’effetto desiderato.

Per stimolare le funzioni del sistema immunitario, per migliorare il benessere generale e per favorire un sistema cardiovascolare sano:

fino a 60 anni: 1 – 2 pastiglie al giorno

oltre i 60 anni: 2 – 3 pastiglie al giorno

per chi svolge un lavoro su turni: 1 – 2 pastiglie al giorno 30 minuti prima dell’inizio, a seconda del soggetto, della fase di addormentamento

Contro il Jet lag:
Primo giorno: 1 pastiglia alle ore 23 (ora locale di destinazione)

Secondo giorno: 1 pastiglia alle ore 22:30 (ora locale di destinazione)

Terzo giorno: 1 pastiglia alle ore 22 (ora locale di destinazione)

Gli integratori alimentari non vanno intesi come sostituti di una dieta equilibrata e varia e di uno stile di vita sano. Non superare la dose giornaliera raccomandata. Tenere fuori dalla portata dei bambini. Conservare al riparo dalla luce e all’asciutto, a temperatura ambiente.
Le informazioni pubblicate non costituiscono una cura e non sono intese come richiesta o suggerimento di automedicazione.

Sebbene alcune delle affermazioni sopra riportate sui singoli micronutrienti derivino da studi scientifici, sono state classificate come "non ancora sufficientemente provate" da autorità ufficiali come l'Autorità europea per la sicurezza alimentare (EFSA), il che significa che non è possibile confermare alcun effetto positivo.
Il prodotto qui descritto non è stato valutato in modo definitivo dalla Food and Drug Administration (FDA; USA) o dall'Autorità europea per la sicurezza alimentare (EFSA; Europa). Questo prodotto non è destinato a diagnosticare, trattare, curare o prevenire alcuna malattia".
Salvo errori e refusi.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Melachron®”